Spazio@indipendente

venerdì 28 febbraio 2014

mercoledì 26 febbraio 2014

nocensura.com: ALLUCINANTE: i ribelli (neonazi) ucraini saranno a...

nocensura.com: ALLUCINANTE: i ribelli (neonazi) ucraini saranno a...: A cura dello staff di nocensura.com Che tra i rivoltosi ucraini armati manovrati dai poteri forti occidentali ci fossero gruppi neonaz...

Su La Testa!: UNITED STATES OF AMERICA: GUERRA SEGRETA ALL’UMANI...

Ragazzi dite la vostra,cosa ne pensate??
Chiaritemi i dubbi,io di aerei ne vedo troppi tutti i giorni....posso dire di aver visto molto particolato sui campi o come dicono "esperti" le migrazioni dei ragni ma la cosa esiste e sarebbe ora che il parlamento ne parlasse...invece di incenzare il premier di turno,no???
ditemi cosa ne pensate francamente...

Su La Testa!: UNITED STATES OF AMERICA: GUERRA SEGRETA ALL’UMANI...: MEMORANDUM GROVES Italia (26 febbraio 2014): scie chimiche - foto D'Errico di Gianni Lannes L'aerosolterap...

martedì 25 febbraio 2014

I banksters alla conquista dell'Ucraina

martedì 25 febbraio 2014

I banksters alla conquista dell'Ucraina

Si dice manifestassero contro la corruzione di 
Yanukovich. Si sa, se un paese non ha debiti con
 il FMI non è un paese "sano" e democratico.
 La corruzione in Occidente non esiste perché 
è legalizzata. Si chiama lobbysmo.


Ucraina, parte il ricatto UE: prestiti sì,
ma in cambio di riforme ma in cambio di riforme

lunedì, 24, febbraio, 2014

24 febbr – L’Unione europea non esclude “alcuna opzione” per fornire sostegno
 finanziario (prestiti Fmi) all’Ucraina, a patto che ogni aiuto sia legato a 
riforme economiche. “Non escludiamo nessun tipo di sostegno o aiuto all’Ucraina”
, ha detto Olivier Bailly, portavoce della Commissione Ue, ma “con la 
condizionalità di un programma di riforme” in campo economico.

domenica 23 febbraio 2014

Ucraina - Retroscena di una prossima guerra "possibile"

Giuseppe D'angelo

Le nazioni occidentali, guidate dall’Unione Europea e dall’amministrazione Obama, sostengono un tentativo di golpe apertamente neonazista in Ucraina. Se riusciranno nell’intento, le conseguenze andranno ben oltre i confini dell’Ucraina e degli stati limitrofi. Per la Russia, tale colpo di stato costituisce un casus belli, in quanto esso avviene nel contesto dell’espansione della difesa antimissile della NATO in Europa centrale e dell’evoluzione della dottrina USA e NATO del “Prompt Global Strike,” secondo cui gli Stati Uniti possono lanciare un primo attacco nucleare preventivo contro Russia e Cina e sopravvivere ad una rappresaglia.

Il piano statunitense di installare i missili e i radar speciali della cosiddetta Ballistic Missile Defense in Polonia, Repubblica Ceca, Turchia e Bulgaria, è un atto estremamente provocatorio di Washington contro la Russia, e rischia di trascinare il mondo sull’orlo di una guerra nucleare,senza dimenticare l'attuale situazione Iraniana.

La forza nucleare attuale e futura degli Stati Uniti, in altre parole, sembra progettata per effettuare un attacco preventivo contro la Russia o la Cina. Non c’è da meravigliarsi, allora, che la Russia abbia o sia in procinto di schierare missili Iskander e di adottare altre misure per contrastare il folle dispiegamento dell’AMD di Washington.

Da quando il Presidente Janukovič ha annunciato che l’Ucraina non avrebbe accettato l’accordo associativo con l’Unione Europea, il 21 novembre 2013, organizzazioni di reduci di guerra e collaborazionisti nazisti dell’Organizzazione dei Nazionalisti Ucraini (OUN-B) ed i loro successori, sostenute dall’occidente, hanno lanciato una campagna di provocazioni mirante non solo a far cadere il governo del Primo Ministro Mykola Azarov, ma anche a rovesciare il Presidente Janukovič, democraticamente eletto.

Il governo ucraino rifiuta di svendere la propria nazione agli eurocrati bilderberghini, rifiuta di perdere la propria sovranità e doversi sottomettere ai trattati capestro, e per questo è sotto attacco; USA e UE finanziano le opposizioni, partiti, movimenti e associazioni che si sono schierate a favore dell'adesione all'UE.

Ed intanto è emersa un'intercettazione dell'ambasciatore USA mentre discute su come rovesciare governo ucraino :

Ucraina: la telefonata che rivela le trame Usa
http://www.youtube.com/watch?v=yHFj5aQ-a1g

Il principale bersaglio quindi è l’Ucraina.
Smantellare l’economia industriale dell’Ucraina riducendo drasticamente l’interscambio con la Russia (che avrebbe messo fine al proprio accordo di libero scambio con l’Ucraina per impedire l’invasione di articoli europei sui suoi mercati tramite),ed i mercati europei avrebbero preso il controllo delle esportazioni ucraine di prodotti agricoli e materie prime. Lo stesso regime mortale di austerità imposto dalla Troika alla Grecia ed altri paesi del Mediterraneo sarebbe stato imposto anche all’Ucraina. Inoltre con l'adesione dell'ucraina All'ue non solo lo scudo missilistico della nato è installabile ma l’Ucraina sotto dominio ue annullerebbe i trattati a lungo termine che concedono a Mosca l’uso dei porti del Mar Nero, cruciale per la Marina Militare russa, dando alla NATO una base avanzata sul confine con la Russia.

Tutte queste operazioni sono create anche per destabilizzare il paese ed a incitare alla guerra civile e dividerlo in modo poi da intervenire.
Problema reazione soluzione.

Inoltre oggi sono ben visibili gli effetti deleteri della moneta unica e dell'Europa delle lobby gestita dai banchieri privati della BCE che emettono moneta a debito, è sotto gli occhi di tutti; ma evidentemente non basta la Grecia ridotta alla fame, con Italia, Spagna, e portogallo che seguono a ruota, paesi un tempo benestanti che oggi arrancano, per starne lontani. E anche per paesi 'periferici' come Cipro e Slovenia l'euro non è stato certo un toccasana... non lo è stato per nessuno, ad esclusione della Germania.

Un governo che vuole il bene del proprio popolo e della propria nazione dovrebbe aderire a questa UE? Dovrebbe aderire, dinnanzi a una situazione come quella attuale, alla luce dell'operato di questa UE dove il parlamento non ha nessun potere, mentre Commissione e Consiglio decidono e impongono leggi a 500 milioni di europei su nomina diretta del gruppo Bilderberg? Un governo non dico "serio", ma che fa un minimo gli interessi del proprio popolo e della propria terra cosa deve pensare di trattati capestro come il Fiscal Compact e il MES?

USA e UE sotto il dominio Rothschild Sionista stanno pagando rivoltosi e i manifestanti ucraini,e molti di loro sono come al solito mercenari e alcuni non sono nemmeno ucraini.

Washington sta alimentando le violente proteste in Ucraina con i dollari dei contribuenti. Washington non ha i soldi per i buoni pasto o per impedire i pignoramenti delle case, ma ha un sacco di soldi con cui sovvertire l'ordine in Ucraina.

Le proteste di Washington sono orchestrate per destabilizzare l'Ucraina," L'Assistente del Segretario di Stato Victoria Nuland, una Russofoba rabbiosa e guerrafondaia neo-conservatrice, ha detto al National Press Club lo scorso dicembre, che gli Stati Uniti hanno "investito" 5 miliardi di dollari nell'organizzazione di una rete per raggiungere gli obiettivi statunitensi in Ucraina, al fine di dare "all'Ucraina il futuro che merita."

L'articolo qui : http://www.paulcraigroberts.org/2014/02/12/washington-orchestrated-protests-destabilizing-ukraine/

Nuland è il funzionario del regime di Obama che è stata colta in flagrante a nominare i membri del governo ucraino graditi a Washington e da imporre al popolo ucraino, una volta che i manifestanti pagati avranno spodestato il governo eletto e indipendente.

La Nuland per il futuro dell'Ucraina vede una partecipazione all'UE per l'Ucraina in modo tale da essere saccheggiata come la Lettonia e la Grecia e per essere utilizzata da Washington come un banco di prova per le basi missilistiche americane contro la Russia.
http://www.informationclearinghouse.info/article37599.htm

Ci sono prove sufficienti che Washington sta fomentando le rivolte violente, con l'aiuto dei giornali occidentali e dei canali televisivi,tutti sotto controllo sionista.

Il potere Sionista nel mondo e i suoi servitori
http://www.youtube.com/watch?v=TXcaDrWrXP4

LA piu grande disinformazione attuata sta anche nel fatto che i media occidentali controllati dai Sionisti hanno riferito che il governo ucraino sta pagando gli ucraini per mobilitarsi a favore del governo.

Naturalmente, non tutti i manifestanti sono pagati dall'ue. Ci sono un sacco di gonzi creduloni nelle strade che pensano che stiano protestando contro la corruzione del governo Ucraino.
Non c'è dubbio che il governo Ucraina è corrotto. Quale governo non lo è? La corruzione del governo è universale.

Secondo la Banca Mondiale , il costo economico della corruzione nell'UE è quasi grande come la dimensione del PIL dell'Ucraina. Chiaramente, gli ucraini non sfuggiranno alla corruzione con l'adesione all'UE. Infatti, gli ucraini soffriranno la corruzione in maniera ancora peggiore.
http://data.worldbank.org/country/ukraine

Non ho alcuna obiezione agli ucraini che protestano contro la corruzione del governo. Infatti, queste persone credulone e manipolate potrebbero beneficiare della lezione che potrebbero imparare una volta che il loro paese sarà nelle mani dei corrotti di Bruxelles e di Washington. Quello a cui mi oppongo è la mancanza di consapevolezza da parte dei manifestanti che non pensano di essere manipolati da Washington Sion e dall'ue ma anzi stanno spingendo il mondo verso una guerra pericolosa.

Il NWO dei Rothschild Dopo aver invaso vari paesi cui magicamente non solo rientravano tutti nel grande israele ma anche prive di banche centrali controllati dai Rothschild ,quindi erano non solo stati sovrani sotto tutti gli aspetti ma erano un ostacolo quindi ai piani di dominio dei Rothschild,tutte queste operazioni son state fatte con lo scopo di indebolire inoltre la Russia e di isolarla.

Nel tentativo di sollevare l'Ucraina fuori dalla sfera di influenza russa, l'alleanza USA-UE-NATO tutte creazioni dei rotschild ha, non per la prima volta, fatto un'alleanza con i fascisti. Naturalmente, per decenni, milioni in America Latina sono stati rapiti o assassinati da forze paramilitari fasciste armate e sostenute dagli Stati Uniti. I mujahidin dell'Afghanistan, che più tardi magicamente si trasformeranno in Al Qaeda, ma anche reazionari ideologici estremi, sono stati creati e finanziati dagli Stati Uniti ai fini di destabilizzare la Russia.

Degli Esempi IMPORTANTI :

Hillary Clinton Segretario USA noi abbiamo creato Al Qaeda
https://www.youtube.com/watch?v=1dCfHEZqgiY

RON PAUL HAMAS E' UNA CREAZIONE DI ISRAELE E DEL MOSSAD sub ita
https://www.youtube.com/watch?v=_zh9xiv_UUU

Lobbista Sionista «Ci vuole un false flag per cominciare l'attacco all'Iran» sub ita
https://www.youtube.com/watch?v=29jxlM2vHxk

E, naturalmente, c'è la dolorosa realtà della Libia e, più di recente la Siria, dove gli Stati Uniti e i suoi alleati finanziano e sostengono jihadisti estremisti contro un governo che ha rifiutato di allinearsi con USA e Israele [Rothschild]. C'è un modello inquietante qui che non è mai stato perso di vista dagli osservatori politici acuti: gli Stati Uniti fanno sempre causa comune con gli estremisti e con i fascisti per un guadagno geopolitico.

I Rothschild sono sia fascisti che comunisti,vincono sempre perche finanziano tutti, La minaccia fascista si muove in tutto il continente
Il fascismo si muove per il controllo societario sulle persone.
L'Ucraina e l'ascesa dell'estremismo va esaminato come parte di una tendenza in crescita in tutta Europa (e nel mondo) - una tendenza che minaccia le fondamenta stesse della libertà.
In Grecia, l'austerità selvaggia imposta dalla troika (Fmi, Bce e Commissione europea), ha paralizzato l'economia del Paese, portando ad una depressione così terribile, se non peggiore, rispetto alla Grande Depressione negli Stati Uniti.

Come Potete ben vedere dai media asserviti a sion ecc ecc con l'avvento del fascismo si cercano capri espiatori tra immigrati, musulmani e africani in molti paesi europei.
In circostanze economiche disastrose, ecco come l'odio irrazionale diventa attraente;Diventa una risposta alla domanda su come risolvere i problemi della società.

Se questo fenomeno fosse confinato alla Grecia e Ucraina, non costituirebbe una tendenza continentale. Purtroppo però, vediamo il sorgere di simile, anche se leggermente meno apertamente fascisti, i partiti politici in tutta Europa.

In Spagna, la sentenza pro-austerity del Partito Popolare ha imposto di stabilire leggi draconiane che limitano la protesta e la libertà di parola, e i potenzianti vengono sanzionati con tattiche repressive della polizia.

In Francia, il Partito del Fronte Nazionale di Marine Le Pen, che critica con veemenza gli immigrati, i musulmani e gli africani come capri espiatori, ha vinto quasi il venti per cento dei voti al primo turno delle elezioni presidenziali. Allo stesso modo, il Partito per la libertà dei Paesi Bassi - che promuove politiche anti-islamici, anti-immigrati - è cresciuta fino a diventare il terzo più grande in parlamento.

In tutta la Scandinavia, i partiti ultra-nazionalisti, che una volta faticavano molto ora sono giocatori importanti nelle elezioni.

Queste tendenze sono preoccupanti a dir poco. Va notato anche che, oltre l'Europa, ci sono una serie di formazioni politiche quasi-fascisti che sono, in un modo o nell'altro, sostenuto dagli Stati Uniti. I colpi ala sinistra che ha rovesciato i governi di Paraguay e Honduras sono stati tacitamente e / o apertamente sostenuto da Washington nella loro ricerca infinita di sopprimere l'America Latina.
Questi e altri esempi iniziano a dipingere un ritratto molto brutto di una politica estera degli Stati Uniti che tenta di estendere l'egemonia del NWO (Americano-Israele -Rothschild) in tutto il mondo.

Come in Venezuela, i manifestanti sono pagati dall occidente per destabilizzare un paese che non vuole l'occidente e la democrazia stile USA UE SION . L'Ucraina sarebbe un punto strategico per gli americani per tenere sotto controllo la Russia, Russia che giá si era schierata con la Siria e l'iran evitando cosí che il premio nobel per la pace Obama affiancasse mercenari, terroristi ed Al Qaeda ( arruolati da cia mossad e arabi), contro un paese laico ma soprattutto sovrano che non é ancora controllato dalla famiglia Rotschild tramite le loro banche (banca centrale privata).

Un ex ufficiale Israeliano guida le rivolte Ucraine ?

I media ucraini stanno riferendo che un ex ufficiale dell'esercito israeliano starebbe svolgendo un ruolo di primo piano nelle proteste anti-governative nell'ex repubblica sovietica.

Secondo i rapporti che arrivano, l'Innominato israeliano comanda un gruppo di 20 militanti ucraini.

Altri quattro israeliani, che in precedenza avevano servito nell'esercito Israeliano, sono stati recentemente segnalati per aver preso parte a manifestazioni dell'opposizione nella capitale dell'Ucraina, Kiev.

Gli arrestati sono nati in Ucraina, ma sono tornati in Israele e si sono uniti alle sue forze armate prima di tornare al proprio paese natale per partecipare ai disordini.

Nel frattempo, i media ucraini stanno anche riferendo che un magnate israeliano starebbe fornendo sostegno finanziario all'opposizione Ucraina, oltre al Mossad che è considerato uno degli istigatori dei disordini nel paese.

L'Ucraina è stata scossa da proteste anti-governative da quando il presidente Viktor Yanukovich si astenne dal firmare un accordo di associazione con l'Unione europea il 29 novembre 2013, a favore di legami più stretti con la Russia.

La Russia ha ripetutamente accusato l'Occidente di ingerenze negli affari interni dell'Ucraina e li ha accusati di aver alimentato la crisi nel paese.

Ai primi di febbraio, un video di quattro minuti è stato postato su YouTube da un utente anonimo, in cui il Segretario di Stato Victoria Nuland e l'ambasciatore statunitense a Kiev Geoffrey Pyatt discutevano di quale dei leader dell'opposizione in Ucraina vorrebbero vedere nel futuro governo.

Il Video
http://youtu.be/g-rWEbcsV9U

ALTRO VIDEO IMPORTANTE
Israeli ex-officer leads Ukraine protests: Reports
http://www.presstv.ir/detail/2014/02/16/350986/israel-exofficer-leads-ukraine-unrest/

Ed intanto un Generale Russo afferma che La Russia è in Guerra!

In un'intervista pubblicata il 10 febbraio su km.ru, il generale russo Leonid Ivashov, ex capo dell'Ufficio degli Affari Esteri del ministero russo della Difesa e attuale presidente dell'Accademia di studi geopolitici, lancia un avvertimento chiaro e preciso sulle drammatiche conseguenze derivanti dalla crisi ucraina:

Sembra che [funzionari chiave all'interno dell'Unione europea e il Segretario di Stato Americano, John Kerry] si siano dedicati allo studio della dottrina del Dr. Goebbels, e continuino a farlo.
Hanno una concezione della realtà che è esattamente il contrario.
Questa è una formula che la propaganda nazista ha utilizzato con grande successo.
Quello che vediamo in Ucraina e in Siria è un progetto occidentale, un nuovo tipo di guerra: in entrambi i casi vediamo un chiaro approccio anti-russo, ed è notorio che i conflitti cominciano sempre con operazioni di guerra psicologica, disinformazione e manipolazione delle informazioni.

Presumo che il Ministero degli Affari Esteri [Russo] capisca che siamo in guerra e che le guerre hanno le loro leggi. Dopo la guerra della disinformazione, si preparano ad un'operazione via terra e mare in Ucraina.
Kerry e Obama per incoraggiare Kiev reprimono duramente i contestatori nel loro paese. I leader europei stanno combattendo con forza manifestazioni non autorizzate e stanno gettando manifestanti in prigione, mentre nel caso ucraino sta succedendo esattamente il contrario e non contenti, minacciano pure la Russia. Logicamente, queste mistificazioni sono parte della guerra di disinformazione.
Tenete a mente che le reazioni suscitate dall'informazioni, nasconde il fatto che le navi americane siano entrate nel Mar Nero e siano quindi vicine all'Ucraina. Mandano i loro "Marines", e hanno anche cominciato a schierare più carri armati in Europa. (...) Dopo la guerra della disinformazione, si preparano ad un'operazione navale e di terra. Forse anche ad un'operazione aerea.
Lo scenario potrebbe essere il seguente: portare l'Ucraina sull'orlo del collasso e dare la colpa alla Russia e a Yanukovich di tutto questo per poi dire che la NATO non può rimanere lì, senza far nulla, e deve quindi inviare le sue truppe per ristabilire l'ordine.
Un governo di transizione sarà poi formato come in Iraq e in Kosovo, e la NATO prenderà il controllo delle cose. La storia ci ha mostrato situazioni simili."

L'UCRAINA SERVE COME BASE MILITARE NATO,quindi è nel suo interesse che in un modo o nell'altro aderisca all'ue.

Molti commentatori insistono nel presentare un'Ucraina ormai aperto terreno di scontro tra la Germania e la Russia; ma, considerando l'enorme volume d'affari tedesco con la stessa Russia, si spiegherebbe semmai il fatto che la cancelliera Merkel appaia oggi come la più prudente ed esitante nell'alimentare lo scontro polemico con Putin. Al contrario, non appare per niente prudente l'atteggiamento statunitense, al punto che si è potuto vedere il senatore McCain esibirsi a Kiev, agitando la piazza e promettendo pieno sostegno alle proteste filo-UE.

Come potete vedere dove incontra anche il leader dell'opposizione da loro finanziato.
http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Ucraina-il-senatore-Usa-McCain-in-missione-a-Kiev-per-sostenere-le-proteste_32994836617.html

La retorica europeistica può servire di volta in volta da paravento per gli interessi bancari dei Rotschild e della nato ,infatti ancor prima di McCain la stessa Nato si espose per fare pressione sul governo ucraino dicendo e garantendo che il futuro dell'ucraina sarebbe in europa come ben potete vedere qui : http://it.euronews.com/2013/12/10/nato-il-futuro-dell-ucraina-e-nell-ue/

L'Ucraina è attualmente legata alla NATO da un patto di collaborazione, ormai decennale, ma si tratta evidentemente di annettere in modo definitivo una preziosa area di confine all'apparato militare USA in Europa. Con basi navali in Ucraina, la USNavy potrebbe controllare il Mar Nero da entrambe le sponde, e portare così contro la Russia una pressione militare decisiva per realizzare l'obiettivo di smembrarla in più Stati.

I moniti della NATO sono espliciti: l'Ucraina è ad un bivio, deve scegliere se "civilizzarsi" entrando a pieno titolo nel Sacro Occidente, oppure rimanere all'ombra della tutela russa rischiando di esporsi alle aggressioni finanziarie ed alla cronica destabilizzazione interna delle "rivoluzioni colorate" come potete ben vedere qui sul suo sito ufficiale http://www.nato.int/docu/review/2007/issue2/italian/art2.html

Il concetto di "rivoluzione colorata" non va frainteso nel senso che oggi la piazza ucraina sia tutta invasa da agenti della CIA. Le rivoluzioni colorate spesso fagocitano e mobilitano sacche di malcontento reale, e ciò viene ottenuto attraverso l'azione di organismi ibridi e ambigui, come fondazioni private ed organizzazioni non governative, associazioni che operano apparentemente nel settore della beneficenza e dei diritti umani. Il sistema di mobilitazione può basarsi anche sulla denuncia di casi di effettiva corruzione. Un'indignazione autentica viene poi reindirizzata su falsi obiettivi di "occidentalizzazione", spacciata come sinonimo di buona amministrazione.

Sulla questione ucraina Putin non può permettersi di cedere, perché altrimenti rischierebbe di essere travolto da un colpo di Stato militare. La situazione in Ucraina ha qualche analogia con quanto accaduto in settembre per la Syria, quando la Marina russa ha fatto chiaramente capire di non essere disposta a rinunciare alla base navale siriana di Tartus.

Poco tempo fa il segretario di Stato USA, Kerry, ha ribadito che lo "scudo anti-missile" in Europa si farà, nonostante ogni opposizione russa,come potete ben vedere qui : http://it.notizie.yahoo.com/video/polonia-kerry-ribadisce-lo-scudo-164011503.html

Attualmente è la Polonia ad essere individuata come principale sede del sedicente "scudo", ma solo perché l'Ucraina non fa ancora parte a pieno titolo della NATO.

Tratto da : Fractions of Reality ed altri siti
http://www.boilingfrogspost.com/2014/02/18/us-and-eu-are-paying-ukrainian-rioters-protesters/
http://www.almanar.com.lb/french/adetails.php?eid=155736&cid=19&fromval=1&frid=19&seccatid=33&s1=1
http://www.presstv.ir/detail/2014/02/16/350986/israel-exofficer-leads-ukraine-unrest/
http://politicalvelcraft.org/2014/01/30/insidious-nwo-obama-pushing-pushing-rothschildism-in-ukraine-iraq-hitler-aka-rothschild-returns-again-for-russia/
http://www.nocensura.com/2014/01/ucraina-ed-europa-quello-che-non-dicono.html
http://aurorasito.wordpress.com/2014/01/01/washington-gioca-alla-roulette-russa-con-la-difesa-missilistica/

Le nazioni occidentali, guidate dall’Unione Europea e dall’amministrazione Obama, sostengono un tentativo di golpe apertamente neonazista in Ucraina. Se riusciranno nell’intento, le conseguenze andranno ben oltre i confini dell’Ucraina e degli stati limitrofi. Per la Russia, tale colpo di stato costituisce un casus belli, in quanto esso avviene nel contesto dell’espansione della difesa antimissile della NATO in Europa centrale e dell’evoluzione della dottrina USA e NATO del “Prompt Global Strike,” secondo cui gli Stati Uniti possono lanciare un primo attacco nucleare preventivo contro Russia e Cina e sopravvivere ad una rappresaglia.
Il piano statunitense di installare i missili e i radar speciali della cosiddetta Ballistic Missile Defense in Polonia, Repubblica Ceca, Turchia e Bulgaria, è un atto estremamente provocatorio di Washington contro la Russia, e rischia di trascinare il mondo sull’orlo di una guerra nucleare,senza dimenticare l’attuale situazione Iraniana.
La forza nucleare attuale e futura degli Stati Uniti, in altre parole, sembra progettata per effettuare un attacco preventivo contro la Russia o la Cina. Non c’è da meravigliarsi, allora, che la Russia abbia o sia in procinto di schierare missili Iskander e di adottare altre misure per contrastare il folle dispiegamento dell’AMD di Washington.
Da quando il Presidente Janukovič ha annunciato che l’Ucraina non avrebbe accettato l’accordo associativo con l’Unione Europea, il 21 novembre 2013, organizzazioni di reduci di guerra e collaborazionisti nazisti dell’Organizzazione dei Nazionalisti Ucraini (OUN-B) ed i loro successori, sostenute dall’occidente, hanno lanciato una campagna di provocazioni mirante non solo a far cadere il governo del Primo Ministro Mykola Azarov, ma anche a rovesciare il Presidente Janukovič, democraticamente eletto.

mercoledì 19 febbraio 2014

Ennesimo suicidio nel mondo delle banche d’affari. Ma cosa sta succedendo?

Si suicida un giovane banker di  Hong Kong

Per certi versi sembrerebbe un fatto di gossip, o uno dei tanti suicidi che giornalmente popolano i nostri telegiornali. Ma stavolta non si tratta di un artigiano o di un piccolo imprenditore, soffocato dai debiti, bensi di un impegato di banca. Ma non proprio un impiegato qualunque.
Un altro suicidio scuote Jp Morgan: martedì un banchiere junior di 33 anni , Li Junjie,si è lanciato dal tetto di Chater House che ospita il quartier generale asiatico della banca americana, a Hong Kong. Il mese scorso un vicepresidente di 39 anni si era ucciso cadendo dal tetto, al 39° piano, della sede londinese della banca. E subito prima, un ex top manager di Deutsche Bank era stato trovato morto nel suo appartamento a Londra. (Corsera) 
Secondo i media, questi suicidi massivi sono legati ad un eccessivo carico di lavoro. Ragazzi tra i 18 ed i 25 anni che lavorano fino a 15 ore al giorno. Ma secondo altri ci sono ben diverse motivazioni. O almeno non dietro a tutti questi suicidi.
Prendiamo ad esempio il suicidio registrajo a gennaio, di cui si fa cenno sopra. 39 anni e capo dei sistemi informatici di JPMorgan Chase. Non uno stagista. QUI di fianco le immagini del palazzo di Londra dove è avvenuto il fatto.
Il discorso è molto semplice. Come avete letto su dei miei vecchi post, JPMorgan Chase rappresenta una banca di dimensioni cosmiche. Ricordate la loro esposizione suderivati e l’ammontare della loro leva finanziaria? Questo personaggio, capo dei servizi informatici che praticamente pilotano tutta l’operatività, ha visto o sa qualcosa di tremendamente destabilizzante?
Una banca che, se dovesse scoppiare, sarebbe impossibile da salvare. Poi statene pur certi, c’è chi ci ricama delle storie e si inventa anche cose non vere. Intanto qualcosa nel sistema delle banche non quadra.
E questo post vuole solo ricordarvi che siamo seduti su una polveriera, che tutto è tenuto in piedi con uno sputo, da una serie di accordi tra le grandi lobby bancarie che si reggono a vicenda e che, per le loro dimensioni e rischiosità sistemica, comandano il mondo della finanza. O si sta alle loro regole o salta tutto.
Siatene consapevoli. Almeno quello.
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!)
STAY TUNED!